Uova bianche, uova rosa, tuorlo giallo, tuorlo arancione… è una casualità o queste caratteristiche cambiano a seconda del tipo di allevamento o della specie di gallina ovaiola?

L’uovo è un alimento che si presta a far parte di mille ricette e mille piatti: è buono bollito, è buono fritto, ed è anche utilizzato crudo, c’è chi lo fa diventare ingrediente secondario o di accompagnamento (come nelle preparazioni dolci) e chi invece lo privilegia e lo considera ingrediente principale e “completo”. Siamo tutti abituati ad aprire il frigo e trovare le uova lì, pronte a diventare qualunque cosa. Vi siete mai chiesti cosa significassero tutti quei numeri stampati sul guscio? Vi siete mai fermati a pensare al Perchè il tuorlo fosse giallo e non magari BLU? E sapete perchè alcune uova sono di categoria S o altre XL?

Se sei curioso e vuoi approfondire leggi quello che sto per dirti!

Se galleggia, buttalo!

5 CURIOSITA’ SULLE UOVA:

1) Il colore del tuorlo cambia, da giallo paglierino ad arancione acceso, solo per una questione di dieta della gallina. Una dieta più ricca di carotenoidi (in particolare Xantofille) comporta un colore più forte e intenso. Gli avicultori in base al paese di allevamento possono decidere le tonalità più gradite ai consumatori: in Italia e centro Europa si preferiscono tuorli più tendenti all’arancione (per dare colore alla pasta fresca), in America e nel Nord Europa sono prediletti colori tipo giallo pastello o giallo paglierino. Per alcuni un tuorlo di colore spento e poco vivo può rappresentare un fattore negativo, in quanto viene associato a un utilizzo di mangimi più economici, ma ricordate, ciò non vuol dire che la qualità cali, semplicemente è una scelta dell’allevamento di origine.

2) Una gallina produce mediamente in un anno di deposizione 18-20 kg di uova. Il peso dell’uovo è correlato al peso corporeo della gallina, per cui le prime uova deposte dall’animale giovane sono di piccole dimensioni e aumentano di peso man mano che la gallina cresce.

Nelle primissime settimane di deposizione predominano le uova di categoria S (43-53 g), dalla 24-26esima alla 30-32esima settimana predominano le M (53-63 g), dalla 30-32esima settimana le L (63-73 g), dalla 58-60esima il 10% delle uova appartiene alla categoria XL (+73 g).

3) Il primo numero che compare sul codice delle uova corrisponde al tipo di allevamento:

0= produzione biologica

1=allevamento all’aperto

2=allevamento a terra

3=allevamento in gabbia

4) Il colore del guscio dell’uovo non apporta cambiamenti alle proprietà nutritive e sensoriali, dipende solo da un fattore genetico che cambia da razza a razza (come avere gli occhi azzurri o marroni).

5) Un uovo di struzzo può pesare fino 1,5 kg, l’equivalente di 25 uova di gallina. Sai che frittatona?

Valori nutrizionali Uovo

Colore Xantofille