Questo alimento molto conosciuto, usato e cucinato in tutti i modi e in tutto il mondo, in Italia, assume anche un significato culturale legato alla festività della Pasqua. Non è solo un alimento usato come fonte di nutrienti (proteine e grassi), ma è anche un simbolo abbastanza importante nella nostra cultura in quanto simboleggia la vita in maniera universale.

 

Come mai le uova vengono utilizzate come augurio in questo giorno di festa?

La risposta è una: l’uovo è uno dei simboli più legati al concetto di vita e nascita e a Pasqua si festeggia la resurrezione e la vita di Gesù.

Secondo alcune credenze del paganesimo il Cielo e la Terra erano due metà dello stesso uovo, simbolo del ritorno alla vita. In altre parole l’uovo simboleggiava la Primavera e la fertilità , dove la natura rinasce, il freddo finisce e gli uccelli si preparano a covare le uova.

In altre culture l’uovo è considerato sacro e magico poiché da questo oggetto così delicato e strano si rigenera la vita, anche al di fuori del ventre materno.

In Egitto uova decorate, dal rosso all’oro, erano donate all’equinozio di primavera (fin dal Medioevo), che all’epoca corrispondeva all’inizio del nuovo anno. Perché? L’uovo è il simbolo di nascita dell’universo, partorito dal becco dell’anatra Knef e forma scolpita dal Dio Ptah.

In Grecia, in Cina e in Persia viene scambiato come dono nelle festività primaverili, come noi usiamo donare l’uovo di Pasqua.

Alcuni miti sulla nascita del Cosmo sono incentrati sull’uovo: si pensa che dall’esplosione dell’uovo cosmico, sia nato l’universo. Ma perché proprio l’uovo? Perché molte divinità erano volatili, quindi il loro “frutto” doveva essere l’uovo.

Nella simbologia cristiana l’uscita del pulcino dall’uovo viene visto come simbolo di resurrezione di Cristo: il guscio rappresenta il Sacro sepolcro che ha protetto Gesù, come nel caso del pulcino che viene protetto dal guscio anche se fuori dal grembo materno .Infatti in alcune tombe di martiri romani sono state trovate uova di marmo per augurare una rinascita al defunto.

Le prime uova decorate e regalate in dono a Pasqua risalgono a Edoardo I d’Inghilterra che ordinò 450 uova.

 

Le nostre tradizioni popolari italiane hanno mantenuto è adattato alcuni di questi miti e credenze, portandoli fino al giorno d’oggi.

Questo è il motivo per cui a Pasqua regaliamo le uova.

 

L’unica domanda, inerente alle uova, alla quale non è possibile rispondere è: “È nato prima l’uovo o la gallina?”